L’Accordo prevede iniziative a supporto dello sviluppo innovativo delle imprese

confindustria copy(ASI) Roma - Confindustria e Mediocredito Centrale hanno siglato oggi un accordo per rafforzare ulteriormente la collaborazione tesa a sostenere e favorire la crescita della competitività del Paese, in particolare del Mezzogiorno d’Italia.

Tre i pilastri fondamentali: accompagnare le imprese nella definizione di programmi di sviluppo basati su R&I; renderli poi realizzabili costruendo un’architettura finanziaria di progetto che sappia comporre strumenti pubblici, misti e privati; promuovere la crescita dimensionale delle imprese anche favorendone l’accesso ai mercati dei capitali.

“Il nostro obiettivo”, sottolinea Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria, “è contribuire all’affermazione di un sistema imprenditoriale innovativo, internazionalizzato, sostenibile, capace di promuovere la crescita economica, sociale, civile e culturale del Paese. Per farlo dobbiamo partire dalle imprese, aiutarle a creare collaborazioni, strutturali e non episodiche, con altre imprese e con il sistema pubblico e privato di R&I. Dobbiamo lavorare a sviluppare i partenariati industriali per accompagnare il percorso di crescita delle imprese attraverso la qualificazione della catena di subfornitura e la definizione di progetti congiunti dalla ricerca e innovazione allo sviluppo industriale. Si tratta di un passo fondamentale anche per rafforzare la capacità del nostro Paese di partecipare da protagonista ai programmi di sviluppo europei. L’accordo con Mediocredito Centrale mira a rafforzare ulteriormente una collaborazione attiva già da anni e si inserisce nell’azione avviata da Confindustria che vedrà nell’evento   Connext, in programma a Milano il 7 e l’8 febbraio, un appuntamento fondamentale per tutte le imprese italiane.”

“Attraverso questo accordo”, prosegue il Presidente Boccia “potremo rafforzare anche l’azione avviata con il Programma Elite di Borsa Italiana per promuovere la crescita dimensionale delle imprese anche attraverso l’accesso ai mercati dei capitali.”

“Mediocredito Centrale, in considerazione del suo duplice ruolo di banca finanziatrice e di gestore di agevolazioni pubbliche – ha sostenuto Bernardo Mattarella, Amministratore Delegato di Banca del Mezzogiorno - Mediocredito Centrale – è nella posizione ideale per sviluppare prodotti di finanza innovativa integrando risorse e strumenti pubblici e privati. L’accordo con Confindustria conferma l’impegno della Banca per sostenere la crescita delle piccole e medie imprese, in particolare nel Mezzogiorno, allargando strategicamente la rete delle collaborazioni rivolta allo sviluppo di strumenti finanziari innovativi, anche attraverso la valorizzazione di iniziative come quella avviata con Elite di Borsa Italiana”.

“La sigla dell’accordo – conclude il Dott. Mattarella – rappresenta il naturale perfezionamento di una collaborazione da tempo consolidata per lo sviluppo del tessuto imprenditoriale del nostro Paese”.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.