salvini666(ASI) Il Governo del "cambiamento"  Lega-M5S è sorto su due principi cardini: sostegno alle istanze popolari e sovranità nazionale. Anche questo secondo principio si è più volte fatto valere in sede europea.

Non senza contrasti e resistenze, soprattutto da parte della Germania di Angela Merkel. Quindi né Lega né Movimento 5 Stelle hanno chiesto alla UE la legittimazione del Governo italiano. Allora ci domanda perché il Ministro dell'Interno Salvini  (non senza sorpresa degli stessi alleati di Governo)   è andato a chiedere quella che sembra una legittimazione a Benjamin Nethaniau,  capo di quel partito al Governo in Israele, che persiste nel ledere - con muri, reticolati (da lager) ed ingiustificati insediamenti -  il diritto dei Palestinesi ad avere un proprio Stato. Non solo. Ma un Ministro dell'Interno  del tutto irritualmente si è sostituito ai competenti Ministri degli Esteri e della Difesa. Ha infatti  accusato di terrorismo  il  Movimento libanese Hezbollah , un partito di Governo  che gode di un largo consenso popolare (anche fra i cristiani), combatte il terrorismo dell'ISIS/Al-Qaida  e difende i confini del Libano dall'espansionismo  israeliano. Perché, fino a prova contraria, il Libano  non ha mai invaso Israele. D'altra parte il Movimento Hezbollah  finora ha mantenuto buoni rapporti  con l'Italia ,e, quindi nel nostro Ministero della Difesa  si teme che le "estemporanee" esternazioni di Salvini  possano incrinare questi rapporti  e  mettere in difficoltà i soldati italiani che operano (dal 2006)  come UNIFIL  nel sud del Libano in una missione di pace dell’ONU.  Qualcuno, lo  spieghi al signor ministro. Con tutto il rispetto.

 

Lettera firmata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

* Nota, ASI precisa: la pubblicazione di un articolo in tutte le sezioni del giornale  non ne significa necessariamente la condivisione dei contenuti. Essi - è bene ribadirlo -  rappresentano pareri, interprestazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, la responsabilità sono dell'autore  delle dichiarazioni  e/o  di chi  ci ha fornito il contenuto.  Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento trattato e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione.