(ASI) “Imploriamo il Santo Padre e le istituzioni italiane a nome delle vittime di don Conti, che ancora aspettano sia fatta giustizia. Dalla Chiesa e dallo Stato arrivi conforto e sostegno in maniera concreta a questi giovani e alle loro famiglie che tanto hanno sofferto”.

Così dichiarano Roberto Mirabile e l’avvocato Nino Marazzita, rispettivamente presidente e presidente onorario de La Caramella Buona, Associazione riconosciuta Parte Civile e tutela della parte lesa nel processo a carico di don Ruggero Conti:  “Abbiamo appreso dal libro La Preda, della giornalista Angela Camuso – continuano Mirabile e Marazzita -  che l’ex parroco don Ruggero Conti, condannato  14 anni e due mesi in giudicato per violenze su sette ragazzini tra i 13 e i 17 anni, è stato di nuovo scarcerato e si trova ai domiciliari presso un istituto religioso,  nonostante sia già evaso dai domiciliari  a settembre del 2017 (scappando in taxi fino a Milano dalla clinica vicino Roma dove era ricoverato) e nonostante l’esito dell’ultima perizia psichiatrica richiesta sempre nell’autunno del 2017 dal tribunale di Roma: in essa il prete viene definito un simulatore e manipolatore in condizioni di salute compatibili con i centri clinici interni dei penitenziari.  Chiediamo a questo punto una risposta chiara e univoca anche da parte delle istituzioni italiane rispetto alle istanze di giustizia dei ragazzi abusati da don Conti e delle loro famiglie le quali, peraltro, lo ricordiamo, non hanno mai ottenuto né dal sacerdote né per suo conto dalla Curia, né dalla Santa Sede il risarcimento che il prete è stato condannato dai giudici a pagare”.

Dell’argomento, domani mercoledì 19 dicembre, l’avvocato Nino Marazzita discuterà durante una conferenza stampa che è stata indetta per le 16.30 presso la sede della Fnsi. Saranno presenti anche il giornalista e scrittore Andrea Purgatori, il vaticanista de il Sole 24 Ore Carlo Marroni e la giornalista e scrittrice Angela Camuso".     

Dott.ssa Anna Maria Pilozzi

Vice presidente – Ufficio stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

* Nota, ASI precisa: la pubblicazione di un articolo in tutte le sezioni del giornale  non ne significa necessariamente la condivisione dei contenuti. Essi - è bene ribadirlo -  rappresentano pareri, interprestazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, la responsabilità sono dell'autore  delle dichiarazioni  e/o  di chi  ci ha fornito il contenuto.  Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento trattato e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione.

 

 

 

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.