(ASI) Bruno Gollnisch, parlamentare europeo del Front National, interviene in merito alla viceda che ha visto coinvolto nello scandalo l'ex presidente del FMI e dichiara: "Non è perché lui si chiama Dominique Strauss-Kahn che è accusato. Ma non è nemmeno perché la signora Diallo ha mentito alle corte statunitense che fa ammettere che lui è innocente! Perché alla fine, si deve far credere che non sia accaduto nulla? Anche se la "innocenza" di Strauss-Kahn è ridotta ad un "sesso a pagamento", come dicono i suoi sostenitori, però ciò significherebbe che nella migliore delle ipotesi questo uomo sposato per soddisfare i suoi istinti ricorre alla prostituzione, ponendo lui e la sua prestigiosa posizione, come poi i fatti dimostrano di fronte allo scandalo e ai ricatti.

Questo tipo di comportamento, e molte altre cose che completamente squalificano l'erotomane, sia come presidente del FMI e sia come candidato per la Presidenza della Repubblica francese. La maggior parte dei socialisti condanna la prostituzione. Per cui dimostrare la loro amicizia nei confronti di Strauss-Kahn mostrano la portata della loro ipocrisia".