Politica Estera

(ASI) Il popolo greco sta assediando il Parlamento chiamato, nella notte, a varare il pacchetto di austerity preteso dall’Unione Europea e Fondo Monetario Internazionale. Ad Atene, piazza Syntagma sta bruciando. Dai manifestanti vengono lanciate molotov e bombe carta, i poliziotti hanno risposto con cariche e lanci di lacrimogeni.

(ASI) Teheran - "L'Iran ha distrutto un nuovo e moderno idolo creato dall'Occidente: l'Olocausto". L'ha detto il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, parlando davanti alla folla riunita a piazza Azadi a Teheran per il 33esimo anniversario della Rivoluzione islamica del 1979.

(ASI) L'11 febbraio 1979 segna il giorno della Rivoluzione islamica iraniana che, con l'avvento di Ayatollah Khomeini al potere e la cacciata dello Scia dall'Iran, dette il primo colpo agli equilibri geopolitici internazionali. Si passò dalla logica di Yalta, ossia dalla spartizione del mondo in due zone d'influenza, sotto il controllo di Usa e dell'Unione Sovietica , ad un assetto planetario multipolare con la Repubblica Islamica Iraniana che diventerà il faro e l'alternativa spirituale e politica per tutto il mondo mussulmano.

(ASI) In Grecia è in atto uno sciopero di 48 ore contro le nuove misure di austerità. Mentre nei salotti politici si tratta, in strada la protesta aumenta. Si sono verificati scontri nel centro di Atene dove molti giovani hanno lanciato sassi e bombe molotov contro gli agenti in tenuta anti sommossa. La polizia ha risposto con l’uso di ingenti quantità di gas lacrimogeno.

(ASI) Mosca - Un intervento internazionale in Siria "metterebbe a repentaglio la stabilità mondiale e minerebbe le stesse basi dello Statuto Onu", svuotandolo di ogni efficacia. Il monito arriva dal ministro degli Esteri Sergey Lavrov, che rilancia la ferma opposizione russa a qualsiasi ingerenza esterna nella crisi siriana.

(ASI) “L’incarico di governo a Monti e quanto accaduto negli ultimi mesi – si legge nel comunicato di CSP-Partito Comunista di Marco Rizzo - dimostrano come il sistema politico italiano sia ridotto oramai a mero esecutore di direttive provenienti da Bruxelles e precisi indirizzi economici voluti dalle banche e dalle grandi imprese”.

(ASI) Il 31 gennaio, nel 63° anniversario della rivoluzione Karen, la dirigenza dell’Unione Nazionale ha lanciato un chiaro messaggio al governo birmano: “anche se la nostra rivoluzione è in corso da 63 anni, dobbiamo ancora lottare, perché non abbiamo raggiunto l’obiettivo voluto da tutto il nostro popolo, che è uno Stato Karen con la libertà, la pace e l’autodeterminazione”.

(ASI) Nella notte scorsa, alcune persone hanno assaltato l’Ambasciata della Repubblica di Siria a Roma. Gli agenti della Polizia hanno bloccato 12 persone, tre fermate all’esterno e nove mentre tentavano di allontanarsi da un ingresso secondario dell’edificio. Sembrerebbe che gli attivisti facciano parte del “Coordinamento dei siriani liberi” di Milano e che da giorni stiano manifestando contro Assad.

(ASI) Ad un anno dall'accordo Smart-3 (che prevede una riduzione delle armi strategiche) siglato da Usa e Russia, quest'ultima potrebbe decidere di uscirne. L'agenzia "The voice of Russia" pubblica, infatti, le dichiarazioni in questo senso di Michail Uljanov, direttore del Dipartimento per la sicurezza e il disarmo presso il Ministero russo degli Affari Esteri: "E’ chiaro che ci auguriamo che la situazione contingente non ci costringa a fare questo passo, ma non possiamo nemmeno escluderlo".

(ASI) La prima Corte d'Assise di Milano ha prosciolto Riad Nasri, un tunisino che ha vissuto otto duri anni nel carcere americano di Guantanamo con un'accusa di terrorismo che la magistratura italiana ha ora fatto cadere. Estradato nel 2009 in Italia, Paese nel quale aveva vissuto, e condannato in primo grado a sei anni, Nasri ha passato la detenzione nel nostro Paese nel carcere di Benevento, privo di denti e dell'udito a seguito delle vessazioni e delle violenze subite a Guantanamo.

(ASI) I socialdemocratici hanno organizzato una conferenza stampa in tutta fretta lo scorso 27 gennaio per presentare ufficialmente Stefan Lofven, l’ex segretario del sindacato IF Metall, come nuova guida del partito dopo una riunione generale della commissione esecutiva del Partito Socialdemocratico.

(ASI) Alla vigilia dell’anniversario della rivoluzione islamica dell’11 febbraio 1979 una delegazione di Agenzia Stampa Italia ha avuto l’onore di incontrare nuovamente il rappresentante diplomatico di Teheran nella sua residenza privata. Ne è nata una piacevole chiacchierata su temi di attualità e storici che siamo lieti di poter offrire ai nostri lettori.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.