Politica Estera

(ASI) Oggi, il Ministro degli Esteri Giulio Terzi ha incontrato a Roma il suo omologo serbo, Vuk Jeremic.  Temi principali affrontati: prospettiva europea della Serbia, dialogo tra Belgrado e Pristina, balcani occidentali, la cooperazione economica bilaterale con l'Italia.

(ASI) Per la giornata della memoria, in ricordo delle vittime dell'olocausto del 27 gennaio, presentiamo una recensione di un libro non ancora uscito in Italia, ma di pregevole interesse. Si intitola Fuga ai Caraibi, e descrive il tentativo di alcuni ebrei dell'Europa occupata dalle truppe del Terzo Reich di fuggire in America Latina. Una storia del tutto sconosciuta, che meriterebbe di essere tradotta anche nella nostra lingua.

(ASI) Il Ministro dell’Economia del Messico, Bruno Ferrari, ha realizzato negli scorsi giorni una visita di lavoro in Italia.  L’obiettivo è styato quello d’incontrare le autorità incaricate del commercio e gli investimenti ed i presidenti e amministratori delegati delle principali imprese italiane con interessi in Messico, per rilanciare la relazione economica tra i due Paesi.

(ASI) Iran e India hanno deciso di risolvere una parte del loro commercio annuale petrolifero, da 12 miliardi di dollari, ricorrendo alla valuta ristretta, il rupie, dopo piu' di un anno di problemi per i pagamenti, a causa dell’inasprimento delle sanzioni verso Teheran da parte degli Stati Uniti e dell'Unione europea.

(ASI) A ben vedere non sono mancati i colori dalle manifestazioni che negli ultimi dieci giorni hanno sfilato per le strade del centro di Budapest. Il verde, il bianco e il rosso della bandiera ungherese erano facilmente individuabili, giacché orgogliosamente sventolati da decine di migliaia di cittadini magiari intenti ad esprimere appoggio al loro Governo, la cui rediviva sovranità è insidiata da quelli che gli ungheresi definiscono “burocrati dell’Unione europea”.

(ASI) “Tenuto conto della preoccupazione crescente verso il programma nucleare dell'Iran, il Consiglio ha allargato la portata delle misure restrittive contro questo paese”. Così inizia il comunicato dove vengono presentate le conclusioni generali del Consiglio Ue che ieri ha approvato le sanzioni contro l'Iran.

(ASI) Ancora violenze in Iraq: oggi una serie di esplosioni ha causato nella capitale almeno 13 morti e il ferimento di oltre 75 persone. Quattro auto-bomba, nel corso della giornata, sono esplose nei pressi di zone a prevalenza sciita. I primi due ordigni sono brillati a Sadr City, a Baghdad, mentre gli altri nella zona nord-occidentale della capitale, sempre a prevalenza sciita.
 

(ASI) Ormai abbiamo ben capito: la casta politica romena non molla. Questi sono gli effetti concreti e i risultati di 10 giorni di protesta in Romania. Contestazioni causate da una situazione economica sempre più insostenibile a cui si deve negativamente aggiungere le misure di austerità che colpiscono esclusivamente le classi sociali più deboli.

(ASI) Riaffermare e rilanciare i rapporti con la nuova Libia, offrire al governo di el-Kib la sponda italiana verso una transizione democratica e ribadire il ruolo dell'Italia, per anni partner privilegiato. Questi gli obiettivi principali della missione a Tripoli del Presidente del Consiglio Mario Monti, avvenuta il 21 gennaio, accompagnato dai Ministri degli Esteri e della Difesa Giulio Terzi e Giampaolo Di Paola.

(ASI) Un anno fa aveva inizio in Tunisia un moto di dissenso destinato a propagarsi ed a stravolgere gli assetti geopolitici di tutta la regione mediorientale e nordafricana. I media occidentali accolsero gli eventi dapprima con circospezione, poi con tiepido entusiasmo, infine con squilli di tromba tali da far coniare per quelle esperienze - invero contraddistinte da ingenti sacrifici di sangue e da un intromissivo intervento militare internazionale in Libia - un romantico termine giornalistico: “primavera araba”.

(ASI) Nel contesto della rinnovata, più intensa e dinamica attenzione nei confronti della sponda Sud del Mediterraneo, ad un anno dalla stagione delle primavere arabe, definita una priorità strategica della politica estera italiana, il titolare della Farnesina, Giulio Terzi, ha ritenuto di nominare un Inviato Speciale del Ministro degli Esteri per i Paesi del Mediterraneo e le primavere arabe.

(ASI) Forza Nuova è contro le liberalizzazioni che rappresentano un passato liberista miseramente fallito, e si batte per la tutela di tutte le categorie, in particolar modo di quelle in difficoltà. Tutti i passi del governo Monti stanno portando gli Italiani alla disperazione e quello delle liberalizzazioni rappresenta per alcune categorie fondamentali della nostra società, un duro colpo da sopportare.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.