(ASI) Il 14 dicembre è stata firmata dal presidente dell’Inps, Tito Boeri, e dal capo della polizia – direttore generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli, una convenzione per lo svolgimento di una ”attività di collaborazione connessa al servizio di video sorveglianza presso le strutture Inps”.

 

La convenzione è stata sottoscritta nel corso della giornata di chiusura delle celebrazioni per i 120 anni dall’istituzione della Cassa Nazionale di Previdenza per l’Invalidità e la Vecchiaia degli Opera, cassa da cui è poi derivato l’Inps.
La collaborazione con la Polizia di Stato rappresenta un efficace strumento per contrastare gli episodi di aggressione che possono verificarsi nelle sedi dell’Istituto mettendo in pericolo l’incolumità dei dipendenti e dei cittadini che si trovano temporaneamente presenti.
La cooperazione fra le parti si concretizzerà in particolare nella connessione dei sistemi di videosorveglianza dell’Inps con le sale operative delle Questure, in modo che gli operatori della Polizia di Stato possano intervenire tempestivamente al verificarsi degli episodi che risultano pericolosi per le persone presenti nelle sedi dell’Istituto.