pascucci2(ASI) "Nel giorno di Pasqua il ministro dell'interno e vice premier dell'attuale governo si è fatto ritrarre con un mitra in mano dal suo consigliere strategico per la comunicazione, pagato con i soldi degli italiani per soffiare sul vento dell'odio e della provocazione. Sarebbe il caso che Salvini licenziasse questi fenomeni della comunicazione che gravano 400mila euro l'anno sulle casse dei cittadini e che servono solo ad incrementare la campagna di selfie e annunci costruita per esaltare il vuoto di idee di questo governo". Lo afferma in una nota Alessio Pascucci, coordinatore nazionale di Italia in Comune.
"I soldi pubblici spesi dal Viminale per uno staff comunicazione che si permette di esaltare un ministro con in mano un mitra sono un'offesa a tutti gli italiani. Invece di costruirsi l'immagine di pecorella innocente e vittima di attacchi il ministro Salvini pensi a come restituire subito i 48 milioni di euro che la Lega Nord ha rubato agli italiani, approfittando di un accordo con la procura per restituirli in 80 anni allo Stato a condizioni che nessun povero italiano potrebbe avere per acquistare una casa di proprietà", conclude Pascucci. 
 
 
 
 
 
 
 
 
* Nota. ASI precisa: la pubblicazione di un articolo in tutte le sezioni del giornale  non ne significa necessariamente la condivisione dei contenuti. Essi - è bene ribadirlo -  rappresentano pareri, interprestazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, la responsabilità sono dell'autore  delle dichiarazioni  e/o  di chi  ci ha fornito il contenuto.  Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento trattato, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione.
 
 
 
 
 
 
 
 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.