pascucciabbatticchio(ASI) "Nessuno creda che Salvini non conosce la Costituzione. Non gli diamo l'alibi dell'ignoranza. Semplicemente,  questo è l'ennesimo omicidio premeditato alla buona fede degli italiani. Sapeva perfettamente cosa significasse aderire alla proposta del M5S,  ovvero rinviare il voto lasciando tutti i ministri a percepire lo stipendio principessa che, peraltro, non si sono tagliati".

Lo affermano in una nota Alessio Pascucci e Michele Abbaticchio, coordinatore nazionale e vice coordinatore di Italia in Comune.

"Quello andato in scena ieri al Senato è uno dei momenti più bui della nostra Repubblica, con un ministro e vice premier che insulta l'aula e pretende di giocare sulla pelle della gente, trasformando il Senato in uno dei suoi beach tour che sta organizzando in giro per l'Italia a spese degli italiani", osservano i dirigenti del partito dei sindaci. "La fretta di votare non può tuttavia calpestare tutte le norme parlamentari sulle quali è stata costruita la nostra democrazia sulle macerie del fascismo. Ci appelliamo al presidente Mattarella - concludono Pascucci e Abbaticchio - affinché con saggezza individui il difficile percorso che consenta di trovare una soluzione in grado di evitare il peggioramento della crisi economica e sociale alla quale questo governo, a suon di annunci e selfie, ha dato il suo colpo di grazia".


Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.