(ASI) Milano - Frediano Manzi, da oltre 28 giorni in sciopero della fame, ha annunciato oggi la sua formale adesione a Forza Nuova. La notizia arriva a ridosso di una serie di eventi che stanno scuotendo il mondo dell' antimafia, che dallo stesso Manzi e da Forza Nuova è accusato di essere spesso addirittura funzionale alle mafie stesse.

L' On Fiore segretario nazionale di Forza Nuova ha dichiarato: "L' adesione di Manzi ci onora e dà alle centinaia di migliaia di persone colpite da usura e mafia la certezza che si è di fronte a una svolta nelle metodologie e nella strategia della lotta contro mafie e usura" "Tanti sono stati coloro che hanno speso parole favorevoli alle richieste di Manzi, ma nessuno si è mosso nel momento in cui Manzi si è gettato in un pericoloso sciopero della fame. Forza Nuova è stato l' unico movimento che si è mosso a fianco di Frediano Manzi anche nelle ultime ore, prima in un' azione senza precedenti nel quartiere di Scampia, dove decine di forzanovisti capitanati da Manzi hanno mostrato il volto ad una cittadinanza impaurita e alla ricerca di certezze, e poi a Rozzano in provincia di Milano dove Manzi ha denunciato con vigore la giunta comunale PD per i metodi mafiosi in cui vengono gestire le case popolari", l'appropriazione indebita, la sparizione di fondi dalle casse del consiglio comunale e il favoreggiamento , visto il coinvolgimento diretto di tre assessori e un consigliere comunale" ha concluso Roberto Fiore. "Il totale silenzio stampa su quest' ultimo fatto e il vergognoso comportamento dei vertici PD di Rozzano hanno contribuito alla finale e rivoluzionaria decisione di Frediano Manzi."