millanta(ASI) Pescara - Per i consueti approfondimenti sugli autori di libri, questa è la volta di Giuseppe Di Cesare, in arte "Peppe Millanta", musicista e scrittore che è al suo esordio con un romanzo "Vinpeel degli orizzonti" che sta appassionando pubblico e critica con un tour di decine di tappe su tutto il territorio nazionale, ospite in alcuni prestigiosi festival della letteratura e che è attualmente nella terna dei finalisti del Premio Letterario "John Fante 2018".

Premio che verrà assegnato a Torricella Peligna (Ch), durante il Festival "Il Dio di mio padre" dal 24 al 26 agosto. Noi abbiamo intervistato Peppe Millanta, il 2 agosto 2018, prima della presentazione organizzata dalla Psicologa - Psicoterapeuta, la Dott.ssa Elisa Tracanna presso "La Chiave di Volta" in Via Conte di Ruvo a Pescara.

 

Si presenti brevemente ai lettori e ci parli della sua attività artistica....

"Mi chiamo, o meglio mi chiamano, Peppe Millanta. Dopo aver avuto la carriera da avvocato più breve della storia (24 ore appena) mi sono dedicato totalmente alla musica e alla scrittura. Mi sono diplomato in Sceneggiatura & Drammaturgia alla Silvio D'Amico, e giro l'Italia con la “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”, band di world music con cui giro per festival di artisti di strada. Ho scritto molto per il teatro, e nel 2018 è uscito il mio primo romanzo, dal titolo “Vinpeel degli orizzonti” per la Neo Edizioni. Nel 2017 ho fondato a Pescara la Scuola Macondo – l'Officina delle Storie, scuola di scrittura e arti narrative".

 

Quali settori artistici ultimamente sta sviluppando maggiormente e come è nata la passione prima e l’idea poi di pubblicare dei libri?

"Sicuramente quello della scrittura, che poi è quello dove mi sono formato principalmente. La passione per la lettura mi è stata instillata sin da piccolo. Quella per la scrittura la faccio risalire a un piccolo furto che ho commesso verso i 14 anni (lo confesso certo ormai della prescrizione!). In biblioteca trovai un libro con tutti i racconti di Dino Buzzati, che in qualche modo mi hanno fatto scattare dentro una molla per provare anche io a mettere su carta le mie fantasie".

 

Ci parli in poche righe della trama del suo ultimo libro...

"Siamo a Dinterbild, una strana cittadina abitata da un’ottantina di anime, costituita da un pugno di case gettate alla rinfusa intorno ad una locanda. Qui vive con suo padre Ned Bundy - un uomo silenzioso e profondamente legato al mare - Vinpeel che è l’unico ragazzino. La cittadina ha davanti a sé una strada dalla quale non arriva mai nessuno, e nessuno ricorda dove porti. Scrutando l’orizzonte Vinpeel si convince che oltre questo mondo piccolo e stravagante ci sia qualcos’altro, qualcosa di immenso che lui vuole assolutamente conoscere".

 

Come e dove possiamo acquistarlo?

"Il libro è distribuito a livello nazionale, e quindi può essere acquistato o ordinato in tutte le librerie o nei circuiti di vendita on line, come Amazon o Ibs, oltre che sul sito della Neo Edizioni".

 

In che genere letterario si potrebbe collocare? A quale lettore si rivolge?

"Vinpeel degli orizzonti è prima di tutto un romanzo, contaminato però anche dai miei studi di sceneggiatura e dalla mia passione per al musica. La si potrebbe definire una favola per adulti, perché acquista tinte e chiavi di lettura differenti in base all'età del lettore".

 

Cosa c’è della visione del mondo dell’autore nell’opera? Che messaggio ha voluto comunicare?

"Ho provato a scrivere una storia che vibrasse in maniera positiva, una storia raccontata in maniera semplice ma nelle cui pieghe ci si potesse trovare qualcosa che ci appartiene. Una storia sulla ricerca della felicità, sulle seconde occasioni. Ho cercato di parlare di sentimenti, di incomunicabilità, di relazioni affettive e di realtà ma connotando ognuno di questi aspetti di quella leggerezza propria della favola".

 

Ci parli di suoi eventuali progetti a breve termine in campo artistico...

"C'è un disco che aspetta nel cassetto, l'idea per un libro che inizia a materializzarsi. Come al solito – e fortunatamente - non c'è da annoiarsi!"

 

Cristiano Vignali - Agenzia Stampa Italia

 

veenpeelorizzonti copy



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.