ternana giana erminio(ASI) Terni - Sarà che ormai ci siamo abituati, sarà che ci siamo talmente stufati di vedere simili prestazioni soprattutto in un campionato dove la Ternana per l’organico che ha non merita, ma purtroppo ancora oggi siamo a commentare insieme a tutti i tifosi rossoverdi presenti allo stadio, l’ennesima delusione, tra l’atro vicina alle feste natalizie.

 

Una Ternana brutta a tratti inguardabile, quella che si è presentata oggi sul manto erboso del Liberati, a fine partita non sono mancati i classici fischi e urla da ogni settore dell’impianto che ormai da diversi anni ci accompagnano alla fine di ogni gara disputata dalle fere.

Siamo stufi, soprattutto perché i ternani non meritano un simile atteggiamento in campo, siamo lontani anni luce da quei giocatori che indossavano i colori rossoverdi e che lottavano fino al 90° per portare a casa una vittoria, siamo lontani anni luce dalla qualità di gioco che molti di noi erano abituati a vedere soprattutto nelle partite casalinghe, avvincenti, belle e che trasmettevano entusiasmo e voglia di sostenere la squadra.

Oggi, registriamo l’ennesima delusione contro un avversario modesto, che lotta per non retrocedere in serie D.

Tre punti buttati, peccato ci verrebbe da dire, perché l’avvio delle fere non è stato nemmeno così brutto, anzi la squadra di De Canio aveva rischiato anche di passare in vantaggio nei primissimi minuti, prima con Frediani e Bifulco e poi con Marilungo ma al 7’ è Palma della Giana Erminio a battere Iannarilli.

Dopo il vantaggio degli ospiti, la Ternana reagisce con Bifulco che al 27’ e poi al 28’ sigla due reti che riportano i rossoverdi ad essere almeno in quesi minuti padroni del match.

Al 35’ però si compie il disastro in difesa con Diakitè che interviene scomposto su Lunetta, dove il compagno Perna sul dischetto non sbaglia riportando gli ospiti al pareggio.

Nella ripresa, la Ternana ripassa in vantaggio al 55’ con Frediani grazie ad un grande assist di Guido Marilungo, ma il vantaggio delle fere dura solo 5 minuti, perché grazie all’errore del giovane Hristov, la Giana Erminio trova per l’ennesima volta il pareggio con Rocco che tutto solo davanti a Iannarilli centra la porta e regala un punto fondamentale alla squadra di Bertarelli.

Finisce il match, e dopo i fischi del Liberati, il presidente Ranucci in conferenza stampa, comunica l’immediato ritiro della squadra a cominciare da domani.

 

Il tabellino:

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Fazio (86′ Butić), Diakité (46′ Bergamelli), Hristov, López; Altobelli, Defendi (c); Frediani (74′ Furlan), Marilungo, Bifulco (70′ Giraudo); Vantaggiato.

A disposizione: Gagno, Vitali, Gasparetto, Callegari, Vives, Cori, Filipponi.

Allenatore: Luigi De Canio

 

Giana Erminio (4-4-2): Leoni; Perico (63′ Capano), Bonalumi, Rocchi, Montesano (84′ Pirola); Iovine, Palma, Pinto (c, 84′ Piccoli), Lunetta (84′ Seck); Chiarello (36′ Rocco), Perna.

A disposizione: Taliento, Sosio, Dalla Bona, Ababio, Mandelli.

Allenatore: Raul Bertarelli

 

Arbitro: Marco D’Ascanio di Ancona

Assistenti: Tiziano Notarangelo di Cassino e Simone Assante di Frosinone)

Marcatori: 27′ e 28′ Bifulco, 55′ Frediani (T); 7′ Palma, 35′ r. Perna, 60′ Rocco (GE)

Ammoniti: 41′ Diakité, 56′ Frediani (T); 68′ Pinto, 79′ Leoni (GE)

 

Edoardo Desiderio - Agenzia Stampa Italia

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.