Intervista esclusiva con S.E Saqer Nasser Al Raisi, ambasciatore emiratino in Italia

juvesamp(ASI) Reduce dalla sconfitta di Madrid e da giorni di innumerevoli polemiche, la Juve scende in campo contro la Sampdoria con la mentalità di sempre per proseguire la striscia di vittorie in campionato e portarsi a +6 dai partenopei.

Allegri sceglie il 4-4-2 con Howedws a destra, Khedira, Pjanic, Matuidi e Cuadrado a centrocampo e Rugani in difesa. Gli uomini di Giampaolo si schierano con il 4-3-1-2 , con Barreto al posto di Linetty.

Riuscirà la vecchia signora ad approfittare della ghiotta occasione offerta dal pareggio del Napoli?

Si comincia!

Inizio aggressivo della Juve che, come un fiume in piena, si riversa sulle fasce.

Al 4’minuto cross dalla sinistra di Asamoah che va alla ricerca di Cuadrado. Conclusione secca del colombiano che colpisce Ferrari vedendo sfumare la prima bella occasione da gol.

Al 12’ è Mandzukic a spedire sul fondo dagli sviluppi di un corner. Sampdoria chiusa nella propria metà campo e Juve che si rende padrona del gioco.

Al 22’arriva il primo squillo dei doriani con Quagliarella che colpisce di testa trovando la pronta risposta di Buffon.

Al 25’si fa vedere anche Dybala con il suo inconfondibile mancino respinto dalla difesa avversaria.

Al 29’ Mandzukic fa partire un cross velenoso sul primo palo su cui Viviano arriva con qualche difficoltà.

I bianconeri abbassano i ritmi di gioco, mentre la Samp appare ben distribuita in campo e pronta ad affondare.

Al 35’ conclusione da fuori area di Khedira che costringe Viviano alla parata in due tempi.

Al 42’ punizione dal limite a favore dei doriani. Parte Torreira ma la palla non prende il giro giusto e termina alta.

Intanto Allegri si vede costretto ad effettuare un cambio. Fuori Pjanic che accusa qualche problema fisico e dentro Douglas Costa.

Sul finire del primo tempo gran pallone del brasiliano a pescare Mandzukic che la insacca al volo, regalando ai suoi una rete pesantissima!!

Squadre a riposo sull’1 a 0. A decidere fino a qui un monumentale Mario Mandzukic.

Si ricomincia!

Subito un errore di Chiellini che perde palla sulla trequarti spianando la strada agli avversari, ma Ramirez calcia malissimo e la Juve può tirare un sospiro di sollievo.

Al 47’squilla Douglas Costa ma il pallone termina alto sopra la traversa.

Al 55’ ci prova Zapata di testa ma è tutto facile per Buffon.

Il raddoppio della Juve non tarda ad arrivare e porta la firma di Howedwes!!! E’sempre lui, Douglas Costa a scodellare una palla morbida su cui il tedesco arriva alla conclusione di testa!!! E La Juve riesce sempre a trovare gli accordi per una dolce melodia…

Pronti altri due cambi allo Stadium. Dentro Caprari per Ramirez e Bentancur per Dybala.

La salita si fa ancora più ripida per i doriani…

E attenti a quello là… Douglas Costa!! E’ ancora lui, è sempre lui a servire su un piatto d’argento la terza palla gol!! Che assist del brasiliano che gioca con il pallone e lo infila per Khedira che piazza il destro!!

Non c’è storia questa sera all’Allianz di Torino. Solo due i colori in campo, il bianco e il nero.

All’81’ancora un cambio per Allegri che decide di far entrare Sturaro al posto di Khedira.

Fase di stanca del match.

All’89’ Douglas Costa va alla conclusione col destro andando vicinissimo al gol del 4 a 0.

Difficile trovare le parole per descrivere questo giocatore.

L’incontro si chiude su una miracolosa parata di Buffon che si oppone a Zapata e scatena i cori della curva bianconera.

Finisce qui!! La Vecchia Signora vola a +6 dal Napoli e riacquista il sorriso dopo la dolorosa avventura di Madrid.

Maria Vera Valastro- Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.