udinese frosinone(ASI) Per il debutto sulla panchina ciociara del nuovo tecnico Marco Baroni, un pari in terra friulana che dà morale sicuramente, ma che ancora non toglie dal pericolo salvezza per i canarini.

Un pareggio meritato, che con più cattiveria poteva portare ben altro risultato, cioè la vittoria. Marco Baroni ripresenta lo schema tattico tipico della squadra dell’ex Moreno Longo. Due novità: il rientro del difensore sloveno Krajnc dopo alcune giornate in panchina, e dietro le punte Cassata. Il resto gli stessi interpreti. Il Frosinone comincia la gara senza paura. Al 10’ la prima occasione è proprio per gli ospiti, azione dalla destra con pallone che arriva a Beghetto, cross e colpo di testa in tuffo di Chibsah che il portiere Musso para. La risposta dei padroni di casa arriva tre minuti dopo con un gran tiro da fuori di Fofana che esce di poco. Alla mezz’ora friulani pericolosi: punizione dai venti metri di De Paul per Nuytinck che davanti a Sportiello stoppa male e viene anticipato dall’estremo difensore. Il vantaggio dei padroni di casa è solo questione di minuti. Cross dalla destra, Zampano è fuori posizione sul secondo palo, alle sue spalle Mandragora calcia un bolide che finisce sotto l’incrocio, dove il portiere nulla può per l’1-0. Al 34’ canarini sfortunati. Ciano si libera bene dai venticinque metri e calcia un sinistro che Musso può solo guardare, con il pallone che colpisce il palo e va fuori.
Il secondo tempo vede il Frosinone alzare il suo baricentro. Al 5’ gli ospiti sfiorano il pari. Angolo di Ciano in area con Chibsah che di tacco s’inventa il gol della domenica, salvato sulla linea dalla difesa bianconera. Canarini sfortunati. Al 10’ errore grossolano di Cassata in area che serve De Paul; con quest’ultimo che s’invola in contropiede verso la porta ciociara, ma arrivato in area calcia fuori. Al 12’ Baroni sostituisce Daniel Ciofani con Pinamonti, che al primo pallone che tocca per Ciano viene atterrato in area dell’Udinese. Per l’arbitro Valeri è rigore, dopo aver consultato anche il Var. Sul dischetto va lo stesso Ciano che firma il pari, 1-1. Per il fantasista campano quarto gol in campionato. Al 28’ è il Frosinone a sfiorare il vantaggio con un tiro del solito Ciano che fa la barba al palo. L’ultima azione ancora di impronta canarina, che al 41’ vede un bel tiro di Chibsah, con Musso che para in tuffo.

Tabellino

Udinese (3-5-2): Musso, Stryger, Troost-Ekong, Nuytinck, Ter Avest (30’ st Machis), Fofna (19’ st Pussetto), Behrami, Mandragora, D’Alessandro, De Paul, Lasagna. Allenatore: Davide De Nicola
A disposizione: Scuffet, Nicolas, Wague, Poku, Pezzella, Vizeu, Micin, Pontisso, Barak, Milic

Frosinone (3-4-1-2): Sportiello, Goldaniga, Ariaudo, Krajnc, Zampano, Chibsah (43’ st Crisetig), Maiello, Cassata, Beghetto, Ciano (44’ st Campbell), Ciofani (13’ st Pinamonti). Allenatore: Marco Baroni
A disposizione: Bardi, Brighenti, Salamon, Molinaro, Gori, Ghiglione, Soddimo, Sammarco, Perica
Arbitro: Valeri di Roma. Assistenti: Schenoni e Cecconi. Quarto uomo: Rapuano. Var: Ghersini. Avar: Ranghetti
Marcatori: 32’ pt Mandragora (U), 16’ st Ciano (F) rig.
Ammoniti: 5’ pt Cassata (F), 8’ pt Krajnc (F), 29’ st Behrami (U), 30’ st Chibsah (F), 32’ st Sportiello (F), 38’ st D’Alessandro (U)
 

Davide Caluppi - Agenzia Stampa Italia

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.