AtalantaJuve(ASI) Al via il terzo quarto di finale di Coppa Italia che vedrà scendere in campo Atalanta e Juventus.
La vincente affronterà in semifinale la Fiorentina che, proprio questa sera, ha travolto la Roma per 7 a 1.


Si comincia! Subito aggressiva l’Atalanta con la solita furia agonistica. Al 2’ primo squillo di Ilicic che trova le braccia di Szczesny.
Al 6’ i bergamaschi tornano a rendersi pericolosi con de Roon che approfitta di un brutto errore di Khedira per far partire una conclusione fuori misura.
Sono 8 i minuti sul cronometro quando Zapata giunge in velocità a ridosso della porta, ma Chiellini lo anticipa spedendo in angolo.
Juve in difficoltà in questo avvio di match.
Al 24’ brivido per i bianconeri. Conclusione velenosissima di Gomez che fa partire il destro costringendo Szczesny ad allungarsi e a spedire in angolo.
Due cambi importanti alla metà del primo tempo. Problemi fisici da entrambe le parti. Chiellini lascia il posto a Cancelo, mentre Ilicic cede il testimone a Pasalic.
Intanto si assiste ad un cambio di ritmi. La Juve guadagna metri e concede meno spazi all’Atalanta.
È il 37’ quando arriva la rete sblocca match. Errore in disimpegno di Cancelo ed esterno di Castagne che non perdona e beffa Szczesny. 1 a 0 Atalanta.
Non passano due minuti ed arriva la seconda inaspettata rete dei padroni di casa con la firma di Zapata. Destro imprendibile del colombiano che trova il primo palo e sigla il raddoppio.
Intanto Allegri viene espulso per proteste.
Si riprende il gioco. Al 42’ Ronaldo prova a mettere una pezza battendo la punizione dal limite, ma la barriera respinge e allontana il pericolo.
Squadre a riposo sul 2 a 0. Match sorprendentemente in salita per i bianconeri.
Si riparte!
Pressing alto della Vecchia signora.
Al 50’ occasione Juve con Bernardeschi che cerca Ronaldo ma trova l’anticipo di Toloi.
L’Atalanta risponde con Zapata che approfitta di un altro erroraccio di Cancelo per servire Pasalic. Conclusione respinta.
I bianconeri sono entrati in campo con maggiore determinazione in questo secondo tempo.
Al 53’ è ancora Juve con Rugani che stacca di testa da corner e sfiora l’incrocio dei pali.
Al 55’ si fa vedere anche Bentancur che va alla conclusione alta! Juve trasformata adesso.
Al 62’ cambio nei bianconeri. Dentro Douglas Costa, fuori Dybala.
La Juve non riesce a trovare la porta e al 71’ si provvede ad un altro cambio. Pjanic per Khedira.
Quindici minuti al termine. I bianconeri danno il tutto per tutto ma l’Atalanta non molla e allenta la pressione avversaria.
I bergamaschi vedono sempre più vicina l’impresa e all’86’ chiudono il match con la rete di Zapata. Errore imperdonabile di De Sciglio a cui Szczesny cerca di rimediare ma il colombiano va in gol su rimpallo e sigla la vittoria dell’Atalanta!
Troppi e inaspettati gli errori dei bianconeri questa sera.
Termina qui. La Dea sbarca in semifinale dando prova di carattere e personalità contro una Juventus irriconoscibile.

Maria Vera Valastro - Agenzia Stampa Italia