(ASI) Sorpresa? Non così tanto. La Russia dimostra ancora una volta la sua determinazione ad intervenire concretamente nello scacchiere medio-orientale.

Ma, il governo greco del vetero-comunista Tsipras, dietro evidente pressione dell'Euro-Nato, nega l'autorizzazione di sorvolo agli aerei russi sempre più impegnati  nelle missioni militari in Siria contro l'Isis ed altri movimenti  terroristici, creature della finanza internazionale. Come si sa, la Russia, ma anche Iran e Cina - tra gli altri -  sostiene l'unica forza stabilizzatrice dell'area: il governo legittimo del presidente Assad.

Il diniego della Grecia è doppiamente offensivo per la Russia e dimosra l'ingratitudine verso chi come il presidente Putin si era offerto per salvare la nazione ellenica dalla morsa degli usurai internazionali. E' sempre più chiaro a chi serve il terrorismo. Come è altrettanto evidente che i recenti accordi tra la troika e Tsipras avevano come non ultimo scopo quello di impedire l'uscita della Grecia dall'Alleanza Atlantica. Infatti, mentre nega il sorvolo agli aerei russi, il governo greco continua ad ospitare caccia militari statunitensi nel terriorio nazionale.


Niger OcToBer - Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.