Pallavolo

ND5 1458 original(ASI) Perugia. Fuga per la vittoria? È ancora troppo presto per dirlo, ma la strada è sicuramente quella giusta. La Sir Safety Conad Perugia ha strapazzato al Pala Barton anche Modena riuscendoci dopo ben tredici ko consecutivi. Un tabù che indubbiamente iniziava ad essere pesante dalle parti di Pian di Massiano, che è stato infranto con la giusta medicina, quella indicata qualche giorno fa da capitan Lucio De Cecco: niente ansia, solo tranquillità e voglia di giocare e superare l'avversario. Così è stato e i tre punti conquistati contro un'altra delle pretendenti allo scudetto suonano come una sentenza quasi definitiva all'assegnazione della vetta della regular season. C'è soltanto il non agevole ma non certo impossibile compito di gestire i 4 punti di vantaggio proprio sui canarini, a partire dalla prossima trasferta di Castellana Grotte.

(italpallavolofemminileASI) Sono passati ormai sedici anni dall’ultima vittoria ottenuta in un mondiale (il 15 settembre del 2002 in Germania). Allora l’Italia si piazzò al primo posto; tergo gli Stati Uniti e la Russia.

sir1 copy copy(ASI)  Perugia –  Doppie sedute oggi, domani e venerdì per i Block Devils, reduci dal quarto posto in Supercoppa. Lavoro mirato alla crescita del gioco e degli automatismi in campo.

nazionalefemminile copy(ASI) Tre partite separano l’Italia dall’accesso alla terza fase dei mondiali in Giappone. Dopo l’età dei metalli, contrassegnata dalla scoperta del grado e dello spessore di un’identità pallavolistica con le ultime competitors come Thailandia, Russia e Stati Uniti, le azzurre, proveranno a salire sul lastrone più alto scorgendo il dorato mondo degli “ottavi di finale” – dal 14 al 16 ottobre a Nagoya.

SuperCoppaFinale(ASI) PERUGIA - Due anni dopo la Supercoppa si colora nuovamente di gialloblu. Ovviamente modenese. È l'Azimut di Julio Velasco, tornato in Emilia dopo ben 12 anni, a trionfare nella due giorni del Pala Barton. L'ultimo ostacolo, abbattuto con il sacrificio, la determinazione e la volontà di superare i momenti difficili, è stata l'Itas Trentino, che si è confermato un ottimo complesso di squadra ma che non ha avuto la forza per completare la rimonta. Per il club della presidente Pedrini si tratta della quarta affermazione nella competizione.

IMG 1578- Conferenza stampa martedì mattina in Regione per alzare il sipario sul primo trofeo stagionale in programma al Pala Barton sabato 6 e domenica 7 ottobre. Ieri sera intanto grande festa alla cena di presentazione con gli sponsor -

MBvisual 20181001 193112 0667- Oggi per i Block Devils mattinata in Regione per il saluto istituzionale e la presentazione delle nuove divise da gioco. Poi solito entusiasmo nel primo pomeriggio alla conferenza dei tifosi da Autocentri Giustozzi. Dove sono stati svelati i soprannomi dei nuovi arrivati -

LuizFelipeMarquesFontelesBRAspikingagainstSerbianblock(ASI) Primo set che inizia con un Brasile travolgente, la Serbia non riesce a contenere il gioco dei sudamericani ed al primo tempo tecnico il risultato è di 8-4, al rientro gli slavi tentano di reagire ma il Brasile è in controllo ed al secondo tempo tecnico il vantaggio aumenta, 16-11. I serbi non demordono e tentano l’aggancio, i brasiliani però non si fanno intimorire e di misura riescono a conquistare il primo set con il risultato di 25-22.

IvanZaytsevofItaly(ASI) Sin dalla vigila si prospettava una final-six di altissimo livello, il 3-0 (25-15 25-20 25-18) che gli azzurri hanno subito da parte della Serbia però era difficilmente pronosticabile in quella che probabilmente è stata la peggior prestazione di tutto il Mondiale. Nulla però è ancora deciso in quanto si dovrà attendere l’esito di Serbia-Polonia di questa sera, oltre alla sfida diretta tra Italia e Polonia programmata per domani sempre alle 21,15.

itaola(ASI) Un’Italia con già in tasca il biglietto per Torino, sceglie di salvaguardare le sue stelle e manda in campo una squadra composta interamente di seconde linee contro un’Olanda già fuori dalla fase successiva.

EgorKliukaofRussiaagainstitalianstripleblock(ASI) Il primo set con l’Italia subito davanti, Zaytsev e Juantorena trascinano l’attacco mentre Colaci controlla ogni centimetro del campo in difesa, l’ace dell’italo-cubano sigla il +5 , a quel punto Shliapnikov chiama il primo time-out, arriva qualche aggiustamento a muro per i russi e ma a poco serve, al momento del primo tempo tecnico il risultato è di 3-8. I russi si fanno sotto, l’Italia però rimane concentrata ed al secondo tempo tecnico grazie soprattutto ad una prodezza difensiva di Colaci si va in panchina sull’11-16.

itafinjpg(ASI) Milano  -  Sembra più difficile del previsto l’inizio del primo set contro la Finlandia, gli azzurri vanno sotto di un break da subito ma poi grazi ad un maiuscolo Anzani recuperano ed arrivano in vantaggio al primo tempo tecnico 8-6, al rientro allunga di uno ma poi si arena gli ospiti inanellano una serie positiva da 4 punti fino ad arrivare avanti, poi però è il turno di Juantorena ad infilarne 3 di fila ed al secondo tempo tecnico l’Italia è di nuovo avanti di due, 16-14.

Pagina 1 di 43

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.