Politica Estera

(ASI) Continua il tour asiatico del Presidente Obama che ieri ha concluso la sua visita nella capitale indonesiana.
Nell'università di Giacarta, davanti a sei mila persone, tra studenti e insegnanti, il Presidente USA ha basato il suo discorso sulla volontà di riallacciare i rapporti tra il mondo Islamico e l'Occidente. "Possiamo scegliere tra esaltare le nostre differenze e cedere a un futuro di sospetto e diffidenza, oppure affrontare il compito piu' duro di cercare un terreno comune e impegnarci per il progresso"-ha annunciato il presidente Obama-"Nonostante i progressi abbiamo ancora tanto da lavorare.

Sarà un G20 pieno di polemiche e veleni. E venti banche internazionali starebbero per fallire.
Mancano poche ore all'inizio del vertice dei cosiddetti "Grandi della Terra" nella capitale sud-coreana Seoul, in  quell'ex "tigre asiatica", dove gli scioperi nella fabbriche sono ormai all'ordine del giorno, e dove gli illusori trionfalismi economici e finanziari di fine Anni Novanta sono solo lontani ricordi.

La situazione sembra essersi tranquillizzata.
I Karen si sono spostati nella giungla circostante.

(ASI) SCONTRI - E’ stato ripreso il controllo da parte delle truppe birmane della cittadina di Myawadd. I guerriglieri della quinta Brigata del D.K.B.A. – Democratic Karen Buddhist

(ASI) Con un discorso davanti al Parlamento indiano, il Presidente statunitense, augurandosi una florida collaborazione tra i due paesi, ha annunciato l'impegno degli USA a lavorare ad una riforma del Consiglio di Sicurezza dell' ONU affinché si includa l'India come membro permanente. Con questo importante atto politico si è conclusa ieri la visita di Obama in India.

(ASI) Nonostante le forti e motivate preoccupazioni espresse dalla Comunità internazionale per la ripresa delle costruzioni a Gerusalemme Est, Israele va avanti. Infatti il il Presidente israeliano, Netanyahu, riguardo la costruzioni di nuovi 1300 nuclei abitativi a Gerusalemme Est ha dichiarato:
"Non faremo passi indietro".  Questa volontà sulle costruzioni che saranno gli ampliamenti degli insediamenti israeliani a Har Homa e di Ramot, hanno suscitato diverse critiche.

 (ASI) Sabato 6 novembre, presso la Sala Conferenze della Circoscrizione Centro Storico di Modena, si è svolta la conferenza “I rapporti economici-culturali tra Italia e Russia”. L’evento rientra nel ciclo 2010-2011 dei Seminari  della rivista di studi geopolitici “Eurasia”. 

 (ASI) SCONTRI - Le elezioni si sono svolte ieri, ma sale la contestazione per le irregolarità commesse. Oggi l’etnia Karen ha ingaggiato scontri a fuoco con la giunta militare birmana nei pressi di Mae Sot al confine con la Thailandia. Le notizie fin ora apprese parlano di tre morti e di circa una diecina di feriti.

Considerazioni post elettorali

Le elezioni mid-term svoltesi di recente negli Stati Uniti, hanno confermato la tendenza avversa ad Obama, già emersa nei sondaggi. Era nell'aria e, come previsto, la Camera

Mosca si appresta a ricordare l'Ottobre

Anche quest'anno, Mosca concluderà la quattro giorni festiva iniziata lo scorso 4 Novembre con le celebrazioni della liberazione di Mosca dall'invasione polacca del 1612,

Intervista in esclusiva
per Agenzia Stampa Italia
a Sua Eccellenza
Luis Josè Berroteran Acosta, 
Ambasciatore  della
Repubblica Bolivariana del Venezuela



Un posto dove le donne sono libere. Un giardino dove a crescere non sono solo i fiori, ma le opportunità. L'Italia e gli Stati Unitihanno lavorato insieme in Afghanistan per costruire il Giardino delle donne a Kabul: lo Sharara Garden. L’inaugurazione è avvenuta alla presenza dell’Ambasciatore italiano, Claudio Glaentzer, del Ministro degli Affari Femminili, Husun Bano Ghazanfar, dell’Ambasciatore americano Karl W. Eikenberry, e del Responsabile Paese della ONG Care.

(ASI) Prosegue a tutto campo la battaglia dell’Italia e del Ministro Frattini contro la pena di morte. Il Ministro si è attivato per fermare l’esecuzione dell’ex vicepremier iracheno Tarek Aziz, ribadendo l’intenzione di recarsi prossimamente a Baghdad per favorire una soluzione alla vicenda. La parte irachena ha “preso nota delle particolari sensibilità italiane al riguardo” ed ha ribadito che l’esecuzione rimarrà sospesa fino alla fine del processo, che richiederà diversi mesi.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.