(ASI) Il Fondatore dell'Amsi associazione medici di origine straniera in Italia e le Co-mai (Comunità del Mondo Arabo in Italia) Foad Aodi esprime la nostra opinione riguardo quello che si sta verificando riguardo lo Ius Soli che viene di nuovo ripreso solo perché è successa una cosa gravissima da condannare senza giri  di parole e interpretazione politiche riguardo l'autista del pullman Ousseynou.                                                                                                 Persona responsabile di un gesto gravissimo nei confronti di ragazzi di scuola e addirittura non si pente di quello che ha fatto per questo diciamo che non merita la cittadinanza italiana continua Aodi ,dall'altra parte il ragazzo italiano di origine egiziano Rami che ha fatto una cosa lodevole e molto coraggiosa salvando i bambini con il suo gesto per questo chiediamo che  va premiato perché è italiano e non solo perché eroe senza strumentalizzazioni politiche.
Siamo molto stanchi e indignati riguardo le varie posizioni sulla Ius Soli temperato che siamo stati noi tra i primi a proporla più di 15 anni fa ma senza nessuna risposta concreta anzi è  stata utilizzata da certi politici in questi anni per guadagnare titoli di giornali dividendosi in pro e contro la proposta senza mai prendere in considerazione la vera sensazione e difficoltà dei nostri figli nati qui che si sentono 100 % italiani e amano l'Italia come i loro coetanei affrontano tante difficoltà per mancanza della cittadinanza e anche dal punto di vista psicologico.
Aodi si rivolge al mondo politica  affinché lo Ius soli si proponga quando si è sicuri e convinti di poterla approvare con numeri e proposte altrimenti fateci il piacere di non utilizzarla solo come argomento di campagna elettore cercando di coinvolgere i nostri eroi italiani di origine straniera;Mahmood ,Rami e tutti gli altri che fanno solo il loro dovere sperando che vengono rispettati anche i loro diritti compreso la cittadinanza italiana che ribadiamo va concessa ai figli degli immigrati nati in italia.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.