(ASI) L'incapacità del ministro Di Maio e del M5S nel gestire la vertenza ex Ilva rischia di avere conseguenze drammatiche sulla delicata questione che abbraccia più fronti: ambientale, dell'intero indotto, del tessuto sociale e dello sviluppo economico e produttivo del territorio tarantino.                                                                                  Proprio l'incapacità di gestire i rapporti e le trattative, l'incompetenza tematica e strategica, hanno portato inevitabilmente a una condizione di attrito tra le parti, con la minaccia di chiusura dell'impianto, il 6 settembre prossimo, giunta ieri dall'ad di ArcelorMittal. Il Governo registri le richieste delle parti e si impegni nel minor tempo possibile a trovare una soluzione: l'eventuale protrarsi delle condizioni attuali rischia di sfociare in uno scontro sociale che il territorio tarantino, già vessato dalla vicenda, non merita.
 
Così in una nota Erio Congedo, consigliere regionale, e Marcello Gemmato, deputato pugliese di Fratelli d'Italia.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.